Marco Titotto   ( 1969 )

Direttore d’orchestra

Ha iniziato la sua carriera nel 1992 affrontando il repertorio sinfonico e sacro dei principali autori classici riscuotendo un grande successo di pubblico e di critica.

Nel 1998 ha debuttato nell’opera lirica e da allora è stato protagonista di importanti debutti quali CAVALLERIA RUSTICANA e PAGLIACCI al Living Arts Center di Toronto, LA BOHEME al Teatro Comunale di Grenoble, ANDREA CHENIER e TURANDOT al Festival di Massa Marittima, NABUCCO al Bunkyo Civic Theatre di Tokyo, RIGOLETTO al Teatro Coliseu di Lisbona, LA TRAVIATA al Teatro Comunale di Civitavecchia, IL TROVATORE al Gran Teatro di Cordoba, OTELLO al Portland Civic Center di Portland, CARMEN, ALZIRA, LUCIA DI LAMMERMOOR, DON PASQUALE, GIANNI SCHICCHI, DON GIOVANNI al Teatro Principale “M. Segura” di Lima, L’ELISIR D’AMORE al Teatro Moderno di Grosseto, ROMEO ET JULIETTE al Meguro Persimmon Hall di Tokyo, IL CAMPIELLO e DIE FEEN al New National Theatre di Tokyo,

Si è esibito nei principali teatri di importanti città quali Rochester, West Palm Beach, Jacksonville, Portland, Granada, Cadice, Zaragoza, Quito, Strasburgo e Ginevra.

In Italia ha diretto, tra gli altri, al Teatro Greco di Taormina, al Teatro Marrucino di Chieti, al Teatro Vespasiano di Rieti, al Teatro Civico di Vercelli, al Teatro Comunale dell’Unione di Viterbo, al Teatro Monumento “G. D’Annunzio” di Pescara, al Teatro Comunale e al Teatro Eden di Treviso, al Teatro Comunale di Belluno, al Castello degli Ezzelini di Bassano del Grappa.

Fra le più importanti orchestre con le quali ha collaborato citiamo la Pécs Symphony Orchestra, l’Orchestra del Teatro Nazionale di Maribor, l’Orchestra Sinfonica Prolirica di Lima, l’Orchestra Sinfonica Nazionale dell’Equador, l’Orchestra Filarmonica Italiana, l’Orchestra Filarmonia Veneta “G. F. Malipiero”, l’Orchestra Sinfonica di Grosseto, l’Orchestra Sinfonica Nazionale del Perù, la Tokyo Philharmonic Orchestra e la Tokyo Universal  Philharmonic Orchestra.

Collabora con artisti di chiara fama come Luis Alva, Natalie Coquette, Mina Tasca Yamazaki, Annamaria Dell’Oste, Cinzia De Mola, Fabio Sartori, Gianfranco Cecchele, Mario Malagnini, Max René Cosotti, Rubens Pellizzari, Juan Francisco Gatell, A. Maestri, Giorgio Cebrian, Simon Bailey e con registi e scenografi come Pasquale Grossi, Franco Vacchi, Antonello Madau Diaz, Jun Aguni e Luis Alva.